Stampa questa pagina

Contatti ai siti web ed efficacia della pubblicità on line: arriva l’Audiweb

Scritto da  il 06 Luglio 2003

Dopo sei anni di preparazione, rinvii, crisi e cambi di partner, da giugno è divenuto finalmente operativo il sistema "ufficiale" di rilevazione del traffico della Rete italiana, denominato Audiweb.

Aziende utenti di pubblicità nazionali e multinazionali, agenzie di pubblicità, società concessionarie nonché editori e operatori di Internet hanno individuato (basandosi sugli attuali standard "de facto", ovvero le metodologie adottate da Nielsen/NetRatings ed alcune altre aziende leader nel settore, che sono quindi state arruolate come partner di Audiweb) una serie di soluzioni che permettono di superare le precedenti incertezze legate ai sistemi di misurazione attraverso le "impression" e i "click-through" e misurare qualitativamente e quantitativamente in modo valido e affidabile l'audience dei principali siti e portali italiani, che aderiranno al servizio pagando una quota d'ingresso.

L'Audiweb, ispirato ai criteri dell'Auditel della TV e dell'Audiradio della radio, come questi ultimi è un ente di coordinamento che riunisce tutte le principali associazioni professionali interessate a disporre di dati di riferimento sui contatti dei siti web: in particolare, in questo caso, l'UPA (che riunisce le aziende inserzioniste che acquistano gli spazi pubblicitari), AssoComunicazione per le agenzie, Fedoweb per gli editori (la Federazione operatori web, che riunisce i principali portali italiani) e Acp Online, l'associazione delle concessionarie di pubblicità on line.

Audiweb ha la stessa funzione che ha l'Auditel per i programmi televisivi: rileva il numero di contatti che ogni sito web ha totalizzato, al fine, da una parte, di fornire ai siti un dato sull'audience dei propri contenuti o servizi, e dall'altra, soprattutto, di informare chi investe sui siti Internet riguardo agli effetti della propria campagna.

Il meccanismo di Audiweb si basa su due tipi di misurazione. Il primo è definito report di validazione: si tratta della validazione dei visitatori (sistema "server based", con rilevazione di tutte le richieste di aprire ciascuna pagina web) e del totale delle pagine viste integralmente (sistema "browser based") rilevate sul sito di ogni singolo editore, o con sistemi interni successivamente certificati, o ad opera di società terze, secondo parametri omogenei e concordati che sono appunto definiti 'parametri Audiweb'. Il secondo report è basato sulla rilevazione del comportamento in Rete di un panel di utenti rappresentativi della popolazione italiana on line, parametrato a una ricerca di base. Il servizio è fornito da Nielsen/NetRatings, che emette i dati suddivisi in panel home (utenza che si collega da casa) e in panel home+work (utenza che si collega dal posto di lavoro). Riguardo a quest'ultima modalità, peraltro, sono già sorte le prime contestazioni, contestandosi da alcuni che il panel work appare poco rappresentativo dell'utenza che si connette dal posto di lavoro, la più assidua su Internet e quella con la maggiore propensione agli acquisti on line. Ma Audiweb e NetRatings hanno garantito sulla correttezza della rilevazione e si sono comunque impegnate a lavorare per ampliare il panel work e migliorare ancora il sistema.

A detta di molti osservatori, Audiweb rappresenterà una forte spinta per rivitalizzare gli investimenti nel mercato pubblicitario on line.

Letto 1697 volte

Ultimi da Andrea Stazi