venerdì, 24 Novembre 2017

Abilità informatiche per il diritto

Scritto da  il 31 Marzo 2006

Costanza Badii, Maria Angela Biasiotti, Daniele Pizzi, Ginevra Peruginelli, Giancarlo Taddei Elmi. Giuffré, 2006

 

Sommario: Informatica e diritto: un binomio irreversibile - Il mezzo informatico - La scrittura informatica - La comunicazione informatica dell'informazione - La ricerca informatica dell'informazione (Le banche dati reali - Le banche date virtuali e ipertestuali) - Il diritto della ricerca ipertestuale.

Anche il più artigianale e tradizionalista operatore del diritto non può ormai ignorare la dimensione informatico-telematica che pervade la società odierna.
Per scrivere, comunicare e ricercare egli si serve quotidianamente del calcolatore elettronico.
Utile appare destinare ai futuri giuristi un manualetto che, dopo aver sottolineato l'irreversibile nesso tra informatica e diritto (introduzione), descriva il mezzo elettronico (capitolo primo), le modalità di scrittura digitale (capitolo secondo), le vie di comunicazione telematiche (capitolo terzo) e le strategie informatiche di ricerca dell'informazione (capitolo quarto).
Non devono essere trascurati i risvolti giuridici dell'uso dell'informatica telematica (capitolo quinto).
Al manuale hanno collaborato un giovane laurato in informatica giuridica dell'Università di Milano, Daniele Pizzi, e i borsisti dell'Istituto di Teoria e Tecniche dell'informazione giuridica del CNR di Firenze, Ginevra Peruginelli, Maria Angela Biasiotti e Costanza Badii.
Un particolare ringraziamento va rivolto all'ingegnere Massimo Toraldo per l'alta consulenza prestata nella revisione delle parti del Manuale dedicate agli aspetti tecnici.

Letto 1741 volte

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.